Teatro Sette | Partita la nuova stagione con la direzione artistica di Michele La Ginestra

E’ stata presentata da Michele La Ginestra la nuova stagione teatrale del Teatro Sette, con un cartellone improntato sulla comicità e sulla presenza di artisti dai nomi di fama nazionale; non mancano il teatro per i più i piccoli, i laboratori teatrali e un’atmosfera del tutto familiare.

È proprio questa la caratteristica del teatro che più di tutte salta all’occhio dello spettatore: la familiarità. Lontani i toni di una conferenza stampa “ad elenco”, sembra per lo più di assistere ad una chiacchierata tra amici, alcuni di vecchia data e altri con idee nuove: non mancano momenti di grande divertimento che fanno scorgere soltanto l’inizio della vivacità di questa prossima stagione.

Per cominciare viene rinnovata la scelta artistica di portare sul palco l’improvvisazione: ora in scena, fino al 30 Settembre, la compagnia I bugiardini con B.L.U.E. (il musical completamente improvvisato) che dà vita a un musical partendo da un tema scelto dal pubblico, portando sul palco ogni sera uno spettacolo diverso.

A seguire, dal 2 al 7 Ottobre, Chi muore si rivede commedia black realizzata grazie alla supervisione artistica di Nicola Pistoia. Dal 9 al 21 dello stesso mese andrà in scena Imparare ad amarsi, regia di Siddhartha Prestinari, con Pino Insegno e Alessia Navarro: si tratta della resa italiana di una commedia francese con musiche originali di Bungaro e Antonio Fresa, nonché di una storia creata “per ridere dell’amore”.

Citiamo inoltre la rimessa in scena di Restiamo amici lo dici a tua sorella (23 ottobre – 4 novembre), copione di Massimiliano Bruno e Sergio Zecca che torna a teatro dopo diversi anni; a gran richiesta torna il ben noto spettacolo Come Cristo comanda, sold out a tutte le sere dello scorso anno, scritto da Michele La Ginestra e interpretato insieme a Massimo Wertmuller.

Tra gli inediti Noi, ragazzi dello zio di Berlino con regia di Marco Simeoli e interpretato dalla compagnia “Diciannoveeventi“, e Toilet un testo scritto e interpretato da Gabriele Pignotta, che si prefigura tanto spassoso quanto originale: un uomo rimane chiuso nel gabinetto pubblico di un’area di servizio e trovandosi solo con il suo cellulare, comincia a comporre tutti numeri che vede scritti sui muri e sulla porta.

A conclusione della stagione Amici per la pelle, regia di Stefano Reali, con Massimo Wertmuller e Rodolfo Laganà: la storia racconta di due cinquantenne che rimangono intrappolati in un tracciato di mine durante i combattimenti della seconda guerra mondiale e che, non potendo muoversi, dovranno confrontarsi fino alla necessità di una decisione.

Il Teatro Sette ricorda la possibilità degli abbonamenti all’intera stagione e la rinnovata partecipazione a iniziative di beneficienza grazie all’incasso di alcuni spettacoli.

Il cartellone completo: http://www.teatro7.it/index.php/category/spettacoli/

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...